Le pagelle di Salvatore (Verona – Roma 1-3)

Lopez Non deve compiere parate decisive. Sempre attento anche fuori area. Voto 6
Santon Soffre terribilmente Lazovic. Anello debole della difesa. Voto 4,5
Smalling Non impeccabile, si riscatta nella ripresa. Qualche errore di troppo. Voto 6
Mancini Anche lui sbagli parecchi appoggi. Di testa insuperabile. Voto 6
Kolarov Si addormenta sul pareggio del Verona. Scende bene come al solito. Voto 6
Veretout Parte con il freno a mano tirato. Nella ripresa si scioglie e ritorna su ottimi standard. Voto 7
Diawara Il solito compitino. Diligente ma senza lampi da regista. Voto 6
Pellegrini Il fulcro della squadra. Quando si accende lui i giallorossi diventano pericolosi. Insostituibile. Voto 7,5
Under Ancora fuori fase. Ripiega poco e non incide in avanti. Voto 5
Kluivert Finalmente segna ma produce poco. Sfarfalleggia troppo e si infortuna pure. Voto 6
Dzeko Leader assoluto. Si procura il rigore e dirige le operazioni. Uno dei pochi fuoriclasse del campionato italiano. Voto 7
Fazio N.G.
Perotti Rigore ed assist. Meglio di così. Voto 6,5
Mkhitaryan Gol e presenza in campo. Voto 6,5
Fonseca Parliamoci chiaro. La Roma soffre troppo e non gioca benissimo, ma segna tre reti e torna a casa con i tre punti. L’assenza di Zaniolo si è fatta sentire. Le grandi squadre, in Italia,  però vincono così. Scelta di Santon da criticare. La sconfitta del Napoli allontana sempre più una pretendente. Tra venerdì e sabato Lazio-Juve ed Inter Roma ci diranno il vero valore delle squadre (Juve esclusa). Voto 6,5  

Condividi