La MAFIA uccide l’Italia

Dobbiamo metterci in testa che, nella scaletta ideale delle preoccupazioni che dobbiamo avere per il futuro del nostro Paese, la prima deve essere nei confronti della mafia. Perché, sì sono importanti la lotta all’evasione, il lavoro, le tasse, gli immigrati…, ma, se leggiamo i giornali, capiamo che il cancro dell’Italia è la MAFIA.

(Foto MilanoToday.it)

Esplode una fabbrica di prodotti derivati dalla cannabis a Trezzano? C’è di mezzo la mafia. Viene ucciso Fabrizio Piscitelli in un parco di Roma? C’è di mezzo la mafia. Si parla tanto di clima (Greta & Company)? Ebbene, da noi il controllo delle pale eoliche, e non solo, sta in mano alle mafie. Per non parlare del ciclo dello smaltimento dei rifiuti! Salta in aria un deposito ogni 5/6 mesi, perché il materiale che viene lì custodito è più economico farlo bruciare che smaltirlo secondo le regole. Così, le autorità invitano i cittadini a restare in casa per non respirare esalazioni venefiche.

L’Italiano medio, comprensibilmente, vede la pagliuzza rappresentata dagli sbarchi, dalla delinquenza comune, dai piccoli furti o dal bullismo; ma non vede il macigno rappresentato da un fenomeno che condiziona la vita di ognuno di noi. Lo spaccio di droghe (così un bambino muore investito da un automobilista sotto l’effetto della cocaina), il pizzo a negozianti e imprenditori (così salta la regola della libera concorrenza), il “controllo” delle curve allo stadio (così vengono ricattate le società)…

Insomma, tutta la vita della nostra nazione è condizionata da questo fenomeno! Potrei andare avanti con tanti altri esempi; ma credo che il concetto sia chiaro: la lotta alla mafia deve essere la priorità di tutti i partiti, di tutti i governi. Invece, se ne parla pochissimo e si prendono poche contromisure. Una lotta più serrata porterebbe vantaggi sul versante della sicurezza (incendi, sparatorie, vittime innocenti) ma anche dal punto di vista economico, perché la presenza delle mafie nel nostro paese incatena e strozza l’economia.

Leggi anche Omicidio Piscitelli

Condividi